ATLETICA, STEFANO MEI A TRT SPOR: “IL LAVORO SUI GIOVANI E ECONOMICO E LOGISTICO”

94

Il 23 Aprile 2024 si è svolto l’incontro tra il Presidente FIDAL Stefano Mei e Dundar Kesapli, Presidente Ass. Giornalisti del Mediterraneo, in vista dei Campionati Europei di Atletica Leggera che si terranno a Roma dal 7 al 12 Giugno presso lo Stadio Olimpico.

Stefano Mei (La Spezia, 3 febbraio 1963) è un ex mezzofondista e dirigente sportivo italiano, campione europeo dei 10000 metri piani a Stoccarda 1986 e presidente della Federazione Italiana di Atletica Leggera dal 31 gennaio 2021.

Terminata la carriera agonistica, si è impegnato come dirigente sportivo, e anche in questo campo è riuscito a raggiungere importanti traguardi.

Nel 2001 è eletto nel consiglio nazionale della federazione di atletica; nello stesso anno è eletto anche consigliere nazionale del CONI e vicepresidente della commissione nazionale atleti.

Nel 2003 è nominato presidente dell’Associazione Italiana Olimpici e nel 2008 è nuovamente eletto nel consiglio federale della Federazione di atletica italiana (FIDAL).

Successivamente è nominato presidente della commissione atleti della stessa federazione.

Stefano Mei, esperienza al CONI

È direttore editoriale della rivista Atletica e nel 2017 è eletto presidente dell’Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d’Italia, associazione benemerita del CONI.

Il 31 gennaio 2021 viene eletto presidente della FIDAL con 31051 voti, sconfiggendo al ballottaggio il generale Vincenzo Parrinello con 26917.

Promozione e Turismo

Il Presidente Mei sostiene che l’evento sia un’importante occasione per la città di Roma per mettere il focus sull’Atletica leggera.

Si auspica che i Campionati Europei possano diventare un mezzo in grado di far avvicinare sempre più persone e i giovani alla disciplina.

Gli eventi sportivi sono considerati da Mei un’occasione irripetibile oltre che per il lato economico anche per tutti gli appassionati di Atletica che verranno non solo per sostenere i loro beniamini ma anche per visitare la Capitale.

La FIDAL ha fatto tutto ciò che era possibile mettere in campo affinché i sei giorni di grande Atletica diventino una grande festa per il popolo italiano, dato il palcoscenico della città di Roma veramente invidiabile.

FIDAL, al vertice dell’Atletica

Sono tre anni che la FIDAL investe sugli atleti e i loro tecnici e sta ponendo in essere tutti gli accorgimenti per far sì che i ragazzi arrivino a quest’importante appuntamento nel miglior modo possibile:

“E’ ovvio che il principale investimento è quello economico, ma anche quello logistico, infatti i nostri atleti sono in giro per il mondo per partecipare a vari raduni e competizioni (…).

Tra qualche giorno gli Azzurri della staffetta partiranno per Nassau in vista dei World Athletics Relays”.

L’organizzazione degli Europei si integra con gli obiettivi della FIDAL.

Tale obiettivo è per lo sviluppo e la promozione dell’Atletica in Italia e lascerà un’impronta importante anche per quanto riguarda il riammodernamento di alcuni impianti di Atletica nella Capitale:

Stadio Olimpico, Stadio dei Marmi, Stadio della Farnesina e Stadio Paolo Rosi.

Aspettative e Atleti

La vittoria delle 5 medaglie delle Olimpiadi di Tokyo 2020 si è riconfermata negli anni seguenti attraverso varie competizioni e questa è un’ottima forma di promozione per lo Sport.

I nostri atleti sono diventati delle icone sui social.

A questo riguardo, il Presidente Mei sostiene che per i giovani “è importante trovare un eroe sportivo da emulare e andare a vedere. Questa credo sia la promozione più efficace”.

L’aspettativa del Presidente è quella di arrivare al record di medaglie migliorando l’ultimo risalente al 1990 a Spalato in Jugoslavia.

Ai microfoni di TRT Sport dichiara:

“la qualità si è alzata (…) sono tanti i ragazzi che si stanno avvicinando al vertice delle proprie specialità (…) conto molto sulla nuova generazione composta da Furlani, Fabbri, Dosso e Simonelli.

Spero che i ragazzi passino quella soglia che dia loro la possibilità di esprimersi al meglio a livello Internazionale”.

I Campionati Europei sono un evento molto atteso dagli Atleti Azzurri che in varie interviste hanno espresso la loro felicità nel gareggiare a un evento così importante in casa, infatti Mei sottolinea che “i ragazzi sono molto entusiasti e non vedono l’ora che arrivi il 7 giugno”.

L’Olimpico di Roma e tutti gli Italiani sono pronti a sostenere nostri atleti Azzurri ai Campionati ormai alle porte!

SHARE