EURO 2024, LA GEORGIA BATTE LA GRECIA E VOLA IN GERMANIA

97

La Georgia fa la storia e vola in Germania per Euro 2024 grazie alla vittoria arrivata ai calci di rigore contro la Grecia.

Gli ellenici sfiorano il colpaccio nei supplementari con la traversa di Mavropanos, ma poi cadono 4-2 nella lotteria finale con gli errori di Bakasetas e Giakoumakis.

Kvaratskhelia out al 108’ per infortunio all’inguine.

GEORGIA-GRECIA 0-0 (4-2 d.c.r.)

Il match di Tbilisi è più teso che mai. Sfida molto accesa e sentita fin dalle primissime battute, con tanta intensità da una parte e dall’altra.

Le squadre sono compatte, basse e timorose, il ritmo è lento e Kvaratskhelia prova a spezzarlo con i suoi soliti strappi sulla sinistra.

All’intervallo però non si registrano azioni pericolose.

Il duello Kvaratskhelia-Mavropanos si propone più volte nel corso del primo tempo, e al 45’ arriva anche la prima occasione del match: punizione a girare insidiosissima di Chakvetadze, alzata in corner da Vlachodimos.

In compenso, Kvicha regala un paio di giocate da applausi, costringendo la Grecia a chiudere la prima frazione con tre difensori ammoniti (due per “colpa” del classe 2001).

Al 45’ c’è pure un accenno di rissa: l’esterno del Napoli bisticcia con Mantalos, i componenti delle panchine entrano in campo e Marciniak espelle due componenti dello staff, uno a testa. Nella ripresa il match diventa più interessante, ma continuano ad abbondare gli errori negli ultimi metri: la Georgia paga a caro prezzo alcune incomprensioni tra Chakvetadze e Kvaratskhelia.

Gli uomini di Poyet iniziano meglio nella ripresa, spingendo soprattutto sulle fasce con Tsimikas e Masouras. La squadra di Sagnol prova allora ad approfittare delle ripartenze, ma l’incontro rimane bloccato.

Nel finale a provarci è ancora Kvaratskhelia, ma le sue due fiammate a tempo quasi scaduto non portano al colpaccio: si va ai supplementari.

TEMPI SUPPLEMENTARI

Primo tempo supplementare arrivano due occasionissime, da una parte e dall’altra: al 100’ gli ellenici flirtano con l’1-0 con il colpo di testa di Mavropanos che si stampa sulla traversa, ma qualche minuto più tardi si salvano grazie a Vlachodimos, che neutralizza Mikautadze da ottima posizione.

Nel secondo tempo supplementare la Georgia perde Kvaratskhelia per infortunio (problema all’inguine), ma prova comunque ad attaccare di fatto fino alla fine.

Al triplice fischio dopo centoventi minuti le due formazioni sono ancora sullo 0-0: si decide tutto ai calci di rigore. Nella lotteria finale sono decisivi gli errori di Bakasetas e Giakoumakis, con Mamardashvili che neutralizza il primo dei due penalty e manda direttamente la Georgia a Euro2024.

RISCHIO KVARA

Kvara e compagni si aggiungono a Portogallo, Turchia e Repubblica Ceca nel gruppo F, eliminata invece la Grecia.

Per l’attaccante del Napoli si teme uno stop dopo l’infortunio e il rischio di giocare contro l’Atalanta in serie A sabato 30 marzo.

SHARE