GIUGNO, SAPORE DI OLIMPIADI PER LA DOPPIETTA DI “CAVALLI IN VILLA” ALLO STORICO CENTRO EQUESTRE VENETO

131

Centinaia i cavalli e pony che il week end del 9-11 e quello del 17-18 giugno varcheranno le porte del Centro Equestre Veneto (CEV), struttura storica d’eccellenza che quest’anno festeggia i 50 anni dalla fondazione e dove Alessandro Argenton, pluricampione italiano con alle spalle 5 Olimpiadi e diverse medaglie, si allenava. Al via rispettivamente il Campionato Regionale Pony e la tappa del “Progetto Sport” di Completo con l’adrenalinica disciplina del Cross Country, sotto la guida di un altro cavaliere olimpico, il tecnico Roberto Rotatori. Villa Marignana Benetton sarà invece la sede, nel primo week end, delle numerose attività gratuite e aperte al pubblico con un focus speciale l’11 giugno: il Sottosegretario alla Cultura presenterà il suo libro “Roma” mentre l’attrice e soprano porterà sul palco gli allievi del Conservatorio di Vicenza. Due week end da non perdere a Mogliano Veneto (Tv) per scoprirne, tesori, storie e tradizioni tra sport, personaggi, arte e cultura

Cavalli in Villa” si appresta al taglio del nastro di due straordinarie tappe che porteranno il pubblico all’interno di alcune perle del Veneto, custodi di glorie e tradizioni che hanno fatto brillare questa Regione in Italia e nel mondo. Il week end del 9-11 e 17-18 giugno il Centro Sportivo Veneto (CEV) accoglierà rispettivamente due importanti eventi equestri: il campionato Regionale Pony, con quasi 200 giovanissimi atleti al via, e il CCE Progetto Sport con un centinaio di binomi ai nastri di partenze: due gare di Concorso Completo (che comprende le prove delle tre discipline equestri olimpiche, il dressage, il salto ostacoli e lo spettacolare cross country) che confermano “Cavalli in Villa” quale contenitore di eventi sportivi di grande rilievo. Il 18 giugno il CEV vedrà anche la conclusione del raid automobilistico oltralpe “Fuoco dell’amicizia”, che approderà a Cavalli in Villa dopo 2.600 km percorsi con auto d’epoca, per celebrare insieme gli ardenti valori sportivi.

Le competizioni, gratuite e aperte a tutto il pubblico durante entrambi i fine settimana, sono organizzate e gestite dal Tecnico Federale Roberto Rotatori, cavaliere olimpico e unico italiano ad ottenere il 4° posto nella competizione di Concorso Completo più famosa al mondo, il CCI4* di Badminton. Rotatori ha costruito con tecnica e fantasia i percorsi che metteranno alla prova abilità e versatilità di cavalieri, amazzoni e cavalli in uno scenario unico immerso il 15 ettari di verde: piste di galoppo in sabbia, rettangoli sia in erba sia coperti e, fiore all’occhiello, il campo da cross country con piccole colline, riviere da saltare e ostacoli di campagna che vedranno i binomi misurarsi in una gara a tempo mozzafiato. Fondato nel 1973 dai fratelli Alessandro e Ruggero Argenton a fianco a Dario Tesser e altri uomini di cavalli, il CEV festeggia quest’anno il 50° anniversario: un luogo storico, la cui tradizione e gloria sportiva si respira ancora fortemente, riportandoci negli anni in cui su questi terreni si allenava un pluricampione italiano, in campo per l’Italia in cinque Olimpiadi nonché oro a squadre in quelle di Tokyo e argento individuale a Monaco, Alessandro Argenton, che ha affermato: ”I valori dell’equitazione sono i medesimi della vita stessa. Cavalli in Villa offre in questi due week end di Concorso Completo un’occasione per preparare cavalli e cavalieri a una visione a 360 gradi dell’equitazione”.

La parte culturale di Cavalli in Villa, a fianco a tutte le iniziative peculiari di oggi tappa, si svolgerà invece dal 9 all’11 maggio presso un altro gioiello del Veneto, Villa Marignana Benetton. La dimora estiva, dal ‘700 casa di nobili famiglie veneziane, fu residenza del maestro Toni Benetton, luogo sia di esposizione di alcune sue opere sia di formazione per appassionati studiosi presso l’Accademia internazionale del Ferro, da lui stesso fondata. Qui, domenica 11 giugno, il Sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi presenterà il suo libro “Roma”, mentre il soprano Katia Ricciarelli porterà sul palco gli allievi del Conservatorio di Vicenza selezionati per unire in un contesto inedito e coinvolgente musica, voce e cavalli.

Riportare nel presente diversi ritmi e stili di vita, come accadeva in passato quando le dimore venete erano il punto di arrivo e partenza di nobili e viaggiatori a cavallo o in carrozza, spiega il successo di Cavalli in Villa”, ha argomentato Sgarbi, patron del progetto: “L’impegno della presidente FISE Veneto Clara Campese e del prof. Amerigo Restucci, presidente dell’Istituto Regionale Ville Venete (IRVV), è prezioso perché ci consente non solo di godere dell’importanza del recupero architettonico di queste dimore, ma anche di tornare a vivere gli spazi solenni e agresti delle ville, necessariamente e storicamente legati ai cavalli. Un’iniziativa unica nel suo genere che unisce due cose omologhe, portandole in uno spazio e in un tempo sospeso e aperto a tutti, che possiamo ancora assaporare”.

Il cavallo è un animale che evoca grande rispetto ed eleganza e ho pensato di unirlo ai giovani, che amo allo stesso modo”, ha affermato Katia Ricciarelli, madrina di Cavalli in Villa 2023: “Entrambi meritano di essere valorizzati al massimo e sono certa che questo connubio, tra i giovani talenti del conservatorio e i cavalli che hanno un senso della musica e del ritmo innato, creerà nel contesto unico e affascinante delle ville venete uno spettacolo straordinario e inedito, capace di trasmettere una pura gioia di vivere”.Il week end 9-11 maggio vedrà inoltre numerose altre attività e appuntamenti, tutti gratuiti e aperti al pubblico: dal Villaggio del Bambino, con battesimo della sella per i più piccoli, la presenza del Pullman Azzurro della Polizia Stradale, che terrà incontri con le scuole del territorio sul tema della sicurezza nelle strade legata all’uso dell’alcol grazie alla Fondazione Gaia Von Freymann, ma anche spettacoli da arte equestre, con l’artista Rudy Bellini e il suo team. Inoltre sarà possibile prenotare tour in E-Bike, visitare gli stand dell’area espositiva e partecipare alla rappresentazione su tela delle giornate viste dagli occhi dell’acquarellista Gianfranco Barco, coordinatore del progetto “Pennellate d’autismo”, che dipingerà dal vivo le scene di cavalli e persone che più lo attrarranno a fianco ad altri artisti che hanno preso parte a questa rete solidale, grazie alla collaborazione di Cavalli in Villa con Lions Club Vicenza “La Rotonda”. Infine saranno in mostra meravigliose auto storiche che, nella giornata di domenica, accenderanno i motori per sfilare intorno alla villa. Per info e prenotazioni scrivere a info@cavalliinvilla.it, il programma con tutti i dettagli su cavalliinvilla.it.

INFORMAZIONI GENERALI “CAVALLI IN VILLA” 2023

“Cavalli in Villa” è un progetto promosso da FISE Veneto con il sostegno di FISE nazionale e il supporto dell’IRVV (Istituto Regionale Ville Venete). È patrocinato dal Ministero della Cultura, dalla Regione Veneto, dalla Provincia di Padova e di Vicenza oltre che da tutti i Comuni coinvolti. Il 2023 vedrà otto tappe, che si snoderanno durante tutto l’anno in diverse dimore storiche del Veneto.

Il progetto è stato presentato alla stampa nazionale il 20 e 21 aprile scorsi aprile presso la Camera dei Deputati e l’Associazione Stampa Estera, Roma, alla presenza dell’On. Elisabetta Gardini, che ha affermato: «Sono felice di avere ospitato alla Camera, come veneta, la presentazione istituzionale di Cavalli in Villa. Un evento che è già cresciuto dall’anno scorso, passando da cinque a otto tappe», ha argomentato Gardini: «Vedo per questo progetto un futuro importante e ricco di soddisfazioni, un’iniziativa che ha senza dubbio il potere di creare una preziosa sinergia tra “cose belle” di cui c’è un profondo bisogno. Il cavallo», ha aggiunto l’Onorevole, «è qualcosa che colpisce la mia fantasia e creatività, capace di unire tante attività e progetti di valore alle eccellenze del territorio. Penso anche alle ville venete, un patrimonio che va maggiormente valorizzato, comunicato e condiviso».

Vittorio Sgarbi si conferma per il secondo anno patron di “Cavalli in Villa” e presenterà alcuni dei suoi ultimi libri tra cui “Roma”, dal Rinascimento ai giorni nostri, portando il pubblico dentro un appassionato viaggio nella storia vista dagli occhi luminosi e penetranti dell’arte. Madrina 2023 di Cavalli in Villa Katia Ricciarelli che, grazie alla sinergia con il Conservatorio di Vicenza, ha selezionato diversi giovani artisti che si esibiranno in performance canore accompagnati dal pianoforte.

L’evento promuove l’educazione stradale legata al tema della sicurezza, con un focus particolare ai ragazzi. Grazie alla collaborazione con le scuole del territorio, infatti, durante le diverse tappe dell’evento sarà presente il Pullman azzurrodella Polizia Stradale, grazie alla sinergia di Cavalli in Villa con la Fondazione Gaia von Freymann. Presente il Lions Club Vicenza “La Rotonda”, per portare conoscenza e aiuti concreti sul mondo dell’autismo.

Il sabato di ogni tappa dell’evento vedrà infatti l’acquarellista Gianfranco Barco – coordinatore del progetto “Pennellate d’autismo”, quest’anno alla sua terza edizione – dipingere direttamente dal vivo le scene di cavalli e persone che più lo attrarranno, a fianco ad altri artisti che hanno preso parte a questa rete solidale. I quadri saranno acquistabili dal pubblico ed esposti a FieraCavalli 2023: il ricavato sarà interamente donato alla Fondazione Cuore Blu di Verona e Vicenza per vivere gli autismi.

Cavalli in Villa 2023 sarà inoltre teatro della spettacolare cerimonia messa in atto dal 4º Reggimento Carabinieri a cavallo, il Carosello Storico dell’Arma dei Carabinieri con fanfara e picchetto, al termine del quale viene riprodotta la storica carica di Pastrengo, avvenuta durante l’omonima battaglia nella prima guerra d’indipendenza italiana. Molti i cavalieri di spicco presenti all’evento: da Fabio Brotto a Luca Moneta, cavalieri di calibro internazionale nel salto ostacoli, ad Andrea Giovannini, campione italiano assoluto di dressage in sella a “The Best” e vincitore del Master del Cavallo Iberico, che porterà in campo i cavalli dell’allevamento El Palo Borracho di Francesca Mittiga.

Presenti anche i magnifici Purosangue Arabi, cavalli elegantissimi e fieri che faranno sognare il pubblico grazie a sfilate di morfologia a cura di Arabite Horse Events. Importante partner del progetto è FieraCavalli, con cui l’organizzazione condivide valori e obiettivi legati al mondo del cavallo, mentre una novità di quest’anno sarà il gemellaggio con il Raid Internazionale “Fuoco dell’amicizia”.

Cavalli in Villa 2023 vedrà la prima concreta sinergia tra due Federazioni sportive: FISE, Federazione Italiana Sport Equestri, e FCI, Federazione Ciclistica Italiana di cui il Cicloturismo è una branca: durante diverse tappe sarà possibile prenotare E-Bike per gite, aperte a tutti bambini inclusi, in partenza sia da ogni villa sia dalla città più vicina per raggiungere, attraverso strade sicure e piacevoli, ogni dimora storica. Debutto infine del “Gran Tour Cavalli in Villa 2023” un circuito che collega tutte le ville di questa edizione e percorribile sia in biciletta sia in E-Bike, oltre che a cavallo e in auto.

SHARE