IL MANCHESTER CITY UMILIA IL REAL MADRID E RAGGIUNGE L’INTER AD ISTANBUL

124

La Finale Champions League 2023 sarà Manchester City-Inter.

La squadra di Pep Guardiola batte di prepotenza e forza il Real Madrid nel giorno del record di Carlo Ancelotti che festeggia amaramente le 191 gare in Champions League.

City che detta legge soprattutto nei primi 45′ quando non lascia nessun minimo respiro alle merengue e dove gli uomini di Guardiola piazzano un uno/due senza storia.

Due gol per tempo e il ManCity cala un Poker inpronosticabile che manda a casa il Real nella maniera più incredula possibile

Nella serata dove Haaland non lascia un segno evidente nella porta avversaria, ci pensa Bernardo Silva a prendersi i riflettori. Una doppietta al 23° e al 37° dove neanche lo stesso Ancelotti è riuscito a capacitarsene.

Al 76° il Real butta benzina suo fuoco, con l’autogol di Militao che spiazza Courtois per il 3-0.

Al 91° il quarto gol è a firma di Alvarez con un City che non molla di un millimetro.

LE PAGELLE DI MANCHESTER CITY-REAL MADRID 4-0 : 23′ Bernardo Silva (M), 37′ Bernardo Silva (M), 76′ aut. Militao (R), 90’+1′ Alvarez (M)

MANCHESTER CITY (3-2-4-1): Ederson 6; Walker 6,5, Dias 6,5, Akanji 6,5; Stones 6,5, Rodri 6,5; Bernardo Silva 8, De Bruyne 7 (39′ st Foden sv), Gundogan 6,5 (34′ st Mahrez sv), Grealish 6,5; Haaland 6,5 (44′ st Alvarez 6,5). A disp.: Carson, Ortega, Alvarez, Gomez, Laporte, Lewis, Palmer, Phillips. All.: Guardiola 7,7

REAL MADRID (4-3-3): Courtois 6,5; Camavinga 5 (39′ st Tchouameni sv), Alaba 6, Militao 5,5, Carvajal 5,5 (39′ st Lucas Vazquez sv); Modric 5,5 (18′ st Rudiger 6), Kroos 5,5 (25′ st Asensio 5,5), Valverde; Vinicius 5, Benzema 5, Rodrygo 5 (39′ st Ceballos sv). A disp.: Lunin, Diaz, Nacho, Hazard, Mendy, Odriozola, Vallejo. All.: Ancelotti 5,5

Arbitro: Marciniak

Ammoniti: Dias (M), Carvajal (R), Gundogan (M), Camavinga (R), Grealish (M)

Espulsi: –

SHARE