INCONTRO NAZIONALE DEL PROGETTO “DIFFERENZE”: RAGAZZE E RAGAZZI DA TUTTA ITALIA CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE ATTRAVERSO LO SPORT

12

Venerdì 10 e sabato 11 giugno a Roma, i ragazzi delle Superiori di 14 città italiane presenteranno le loro campagne multimediali contro la violenza e gli stereotipi di genere

Stereotipi, discriminazioni e violenza di genere, cosa ne pensano i giovani? Ragazzi e ragazze sanno riconoscere comportamenti a rischio? Come lo sport può rappresentare il terreno per contrastare questi fenomeni negativi? Per rispondere a queste domande l’Uisp-Unione Italiana Sport Per tutti ha coinvolto oltre 500 studenti e studentesse di 14 città italiane nel progetto “Differenze- Laboratori sperimentali di educazione di genere nelle scuole medie superiori per contrastare la violenza sulle donne”.

Il progetto, finanziato dal ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, giunge ora a conclusione dopo un percorso durato oltre 7 mesi: durante l’anno scolastico i giovani hanno preso parte a lezioni con esperti e laboratori sportivi sperimentali, dando vita ad una riflessione sulla violenza di genere, gli stereotipi e la cultura che alimentano le discriminazioni. Infine, hanno collaborato con docenti e operatori Uisp alla realizzazione di una campagna multimediale per sensibilizzare i loro pari sui temi affrontati, cercando un linguaggio che fosse il più vicino possibile alle loro passioni e interessi.

La presentazione di questi materiali, molti dei quali video, si terrà a Roma venerdì 10 e sabato 11 giugno con la presenza di ragazzi/e delle 14 città coinvolte: Cremona, Trieste, Venezia, Trento, Torino, La Spezia, Pisa, Forlì, Torre Annunziata (Na), Melfi (Pz), Enna, Martina Franca (Ta), Castrovillari (Cs), Lanuesi (Nu). Sul sito Uisp è disponibile una galleria multimediale con tutti i materiali prodotti.

Ogni liceo e Istituto Superiore avrà l’occasione di presentare il proprio prodotto multimediale, video, fumetti, mostra fotografica, venerdì 10 giugno dalle 14 alle 20 presso iH Hotel in via Perlasca 13/15, zona Pietralata. I ragazzi illustreranno i loro lavori e si confronteranno. Con loro ci saranno specialisti Uisp e di D.i.Re.- Donne in Rete contro la violenza (psicologi, pedagogisti, avvocati) che li hanno seguiti nelle varie città.

Sabato 11 giugno i ragazzi/e si sposteranno all’Impianto Fulvio Bernardini per passare dal “dire al fare”: faranno attività sportive miste e rispettose dalle ore 9 alle ore 14. Praticheranno parkour, arrampicata sportiva, badminton, capoeira, basket, pallavolo. Per il programma delle due giornate clicca qui

Nel loro percorso, ragazzi e ragazze, sono stati supportati anche dai materiali didattici predisposti dai componenti del Comitato scientifico del progetto: si tratta di dieci handbook con caratteristiche specifiche per i diversi destinatari, studenti e studentesse, docenti, genitori e genitrici, che vertono sulle tematiche affrontate dal progetto.

SHARE